Carnevale 2023: guida alle maschere veneziane più desiderate

Il carnevale a Venezia non è mai un evento banale, ma si caratterizza sempre per maschere artigianali di qualità e sfilate di costumi e carri che lasciano il pubblico a bocca aperta. Si tratta di un momento dell'anno che riesce a trasportare in un'altra epoca.
Il carnevale veneziano, infatti, è forse secondo per celebrità soltanto a quello di Rio de Janeiro in Brasile e richiama ogni anno tantissimi turisti provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo.

Chi partecipa lo trova entusiasmante e ricco, sia per quanto riguarda gli elementi scenografici che per la gioia che circonda e coinvolge tutta la storica città.
Si intuisce sin da subito che si tratta di un carnevale diverso dal fatto che le maschere sono protagoniste e sono lì proprio per essere ammirate, mettendosi in mostra per regalare il loro profilo migliore.

In questa guida mostreremo quelle che sono le maschere veneziane più desiderate per il carnevale 2023, curiosando anche tra la storia di questi splendidi oggetti e il profilo degli artigiani, che con la loro maestria e arte li creano.

Chi sono gli artigiani protagonisti

Oggi come un tempo, l'antica tecnica di produzione delle maschere viene seguita dagli artigiani con attenzione e scrupolo. Vengono utilizzate, infatti, soltanto le mani e pochi semplici materiali.

Non si fa uso, dunque, di prodotti di derivazione chimica o macchinari, e quasi per niente di utensili. Gli artigiani che vogliamo presentarvi e che fanno parte di Original Venice Shop sono Maurizio e Giovanni.

Maurizio opera a Venezia nella realizzazione di maschere da ormai più di 25 anni. Diplomato all'Accademia delle Belle Arti di Venezia, ha lavorato per diverso tempo nell'ambizioso restauro del teatro La Fenice. Nel corso dei suoi studi ha scoperto la passione per l'arte della maschera veneziana realizzata in cartapesta e si è specializzato in questo ambito, lavorando per alcune delle più note e storiche botteghe di Venezia.
Negli anni ha affinato il suo stile personale che si discosta dalle logiche commerciali.

Giovanni, invece, ha maturato la sua passione per questo mondo già da bambino quando, girando per la città, ammirava le splendide botteghe. Da subito, dunque, ha deciso di lavorare presso un maestro veneziano e ha fatto proprie le tecniche tradizionali di lavorazione delle maschere. Partita come passione, quest'arte è diventata il suo lavoro e la sua quotidianità.
Il suo stile si può ricondurre alla classicità veneziana contraddistinta da decorazioni in oro e argento dei volti, realizzati sempre e soltanto a mano.

Maschere veneziane come sono prodotte

Come già accennato, per realizzare le maschere veneziane tradizionali si utilizzano soltanto le mani e pochissimi utensili.

Il primo passaggio per la loro realizzazione consiste nello scolpire una massa di creta, ovvero la parte più creativa per un artigiano. Successivamente, la polvere di gesso viene mischiata con dell'acqua e il composto viene versato sulla scultura in creta. Passata un'ora e mezza circa, il gesso si asciuga e assumerà una consistenza dura e resistente.
Questo sarà lo stampo che serve a ottenere la forma in negativo della scultura originale.
Dopo aver liberato lo stampo dalla scultura sottostante (che si rompe in pezzi e va buttata), questo viene unto con della vasellina e riempito di diversi strati di carta assorbente che vengono intrisi di un misto di acqua e colla.
Questo procedimento dà vita alla cosiddetta "cartalana" che, dopo essersi asciugata, mantiene la forma dello stampo. Gli strati di carta sono solitamente tre e per questi passaggi si usano esclusivamente le dita, unico strumento adatto a questo tipo di lavoro. Asciugata del tutto, si formerà la maschera che sarà leggera e flessibile e potrà essere estratta dallo stampo.
Uno degli ultimi passaggi è l'apertura dei fori per gli occhi, per poi preparare la maschera alla decorazione finale che prevede alcuni strati di tempera acrilica bianca che sarà la base sui cui apportare il tocco creativo dell'artigiano.
Le decorazioni possono essere realizzate con diversi materiali e tecniche e sono affidate al totale estro dei maestri.

La storia delle maschere veneziane

Nella città di Venezia, anticamente, era abitudine indossare le maschere non solo per l'occasione del carnevale, ma anche in altri periodi dell'anno e festività. In totale, erano circa 6 i mesi in cui questi fantastici oggetti erano protagonisti in città.
Erano tanti, quindi, i volti e le personalità che si celavano dietro una maschera che, in gergo, veniva chiamata "larva" quando associata a uno specifico travestimento detto "bauta". Tra questi troviamo nobili, meretrici, informatori, popolani e anche lo stesso Doge di Venezia. Anticamente, quindi, sarebbero dovuti essere numerosi gli artigiani a Venezia che avevano il compito di realizzare tante maschere di diversi stili e forme, seguendo le tradizionali tecniche. In realtà, stando alle fonti risalenti al 1773, sembra che in città ci fossero solamente dodici botteghe che contavano un totale di trentasei artigiani. Nonostante già a partire dal 1200 fossero state stabilite delle precise leggi che regolavano la fabbricazione delle maschere, i membri appartenenti all'arte dei mascareri denunciavano la presenza di lavoro nero che ledeva la loro arte e professione.

Un duro colpo alla produzione di maschere scaturì dalla chiusura, nel 1774, della casa legale da gioco della Serenissima, luogo che obbligava i partecipanti che vi si recavano a coprire il volto con un'apposita maschera.
Questo evento causò un forte calo nella produzione, come conseguenza delle scarsa domanda. In seguito, questi problemi per gli artigiani si aggravarono ulteriormente.

Finita la Repubblica nel 1797, la tradizione del carnevale veneziano si concluse a causa del governo austriaco che lo limitò fortemente.

Le maschere veneziane più desiderate per il carnevale 2023

Come abbiamo visto dalla lunga storia che caratterizza il carnevale di Venezia, in questo preciso periodo dell'anno la città prende una nuova forma e si caratterizza per il suo paesaggio caratteristico dove i diversi "attori" svolgono un ruolo da protagonisti anche grazie all'accessorio più conosciuto e tradizionale di questa celebrazione: la maschera veneziana.
L'unione tra il carnevale e la maschera dura ormai da più di mille anni e non sembra aver fine. Per la prossima edizione, noi di Original Venice Shop vogliamo consigliarvi le 5 maschere più desiderate per il 2023.

Abbiamo raccolto queste diverse creazioni dei nostri artigiani per aiutarvi nella scelta del look perfetto per partecipare a uno degli eventi più noti in tutto il mondo. Ognuno dei prodotti presentati rappresenta un'autentica opera artigianale certificata che viene realizzata direttamente a Venezia. Inoltre, ogni maschera è indossabile grazie ai lacci di cui è già provvista.

Sonetto

La prima maschera veneziana che presentiamo è realizzata in cartapesta e presenta eleganti decori in metallo. Si tratta di un prodotto realizzato completamente a mano da esperti artigiani. La lavorazione segue l'antica tradizione veneziana che prevede l'esclusivo utilizzo delle mani, così come avviene da secoli per le maschere utilizzate durante il carnevale veneziano. Sonetto è una maschera che consente di indossare un prodotto originale, tipico e autentico.

Burano

Altra maschera che rientra tra i modelli più desiderati di quest'anno è Burano. Realizzata e decorata completamente a mano da maestri artigiani, le sue caratteristiche rispecchiano la secolare tradizione delle botteghe veneziane.

Gatta In Pelle

Questa maschera è caratterizzata da una fantastica elasticità che consente un'ottima vestibilità e durata nel tempo. Si presta molto anche per un uso in teatro. Realizzata in pelle artigianale, la maschera è stata decorata a mano da esperti artigiani.

Bauta Secret Party

Questa maschera è stata prodotta a mano e in cartapesta. Rappresenta la vera maschera del lusso veneziano ed è, dunque, un modello tipico che è provvisto di un certificato che ne attesta la provenienza e la garanzia.

Civetta a Rombi Rosso & Nero

L'ultima maschera di questa lista è caratterizzata da una decorazione, su fondo bianco, composta da rombi di colore rosso e nero che vengono impreziositi da dettagli in oro. Questi dettagli sono stati realizzati completamente a mano e sono opera della creatività unica degli artigiani veneziani.

Share this post

Related products

Burano

188,17 $ 209,08 $ -10%
  • -10%

Civetta a Rombi Rosso & Nero

45,74 $

Gatta In Pelle

39,20 $

Sonetto

44,43 $